domenica 23 novembre 2008

La lista degli indirizzi IP da bloccare di HwUpgrade.it

Questa non è una lista clone di quelle che si trovano già in giro (bluetack, enetec, pawcio, peerguardian, ecc.), bensì creata con le conoscenze degli utenti del forum www.hwupgrade.it in modo che possa essere affiancata alle liste precedentemente citate e fornire una protezione in più.

La lista presente nel post successivo è già pronta all’uso, ovvero è già affiancabile alle attuali liste di protezione che utilizzate, e sono suddivise in tre categorie:

* lista per file hosts suddivisa in due versioni Lite e Full

* lista per PeerGuardian

* lista per Outpost

Una precisazione: Creata per Peerguardian non vuol dire creata solo per eMule, Torrent o simili, infatti gli ip bloccati si riferiscono a siti il cui contenuto è “corrotto”, quindi questi ip vanno sempre bloccati, ovvero durante tutto il tempo in cui si è connessi.

Cos’è un indirizzo ip e perchè è importante bloccarne alcuni ?

Un indirizzo IP è un numero che identifica univocamente nell’ambito di una singola rete i vari dispositivi collegati ad essa. In questo modo ciascun dispositivo (router, computer, server di rete, ecc…) ha il suo specifico ed univoco indirizzo.
Semplificando ulteriormente si può vedere l’ip come l’indirizzo stradale dei dispositivi collegati su internet, infatti, così come un indirizzo stradale identifica in modo preciso un determinato edificio un indirizzo ip identifica univocamente uno specifico computer (o meglio un qualsiasi dispositivo di rete).

Esistono indirizzi ip statici e dinamici, gli indirizzi dinamici vengono utilizzati per identificare dispositivi non permanenti sulla rete (es. i nostri personal computer) mentre gli indirizzi statici vengono invecie utilizzati per identificare dispositivi semi-permanenti con indirizzo IP costante, es. i Server.
Gli Internet Service Provider (ISP), ovvero chi ci sta dando la possibilità di accedere ad internet, utilizza generelmente l’allocazione dinamica in modo da poter assegnare un ristretto numero di indirizzi ad una vasta clientela.

Quando andiamo su un determinato sito digitando per esempio www.hwupgrade.it stiamo andando a contattare un determinato server a cui è associato un ben preciso indirizzo ip, in questo caso 151.1.244.2
E’ subito facile intuire che attraverso l’ip è possibile ricostruire i movimenti di una persona (o meglio di una determinata macchina) e risalire a molti dati su di essa in modo immediato ed altri più sensibili attraverso frodi informatiche architettate ad arte.

Nasce quindi spontaneo evitare di contattare indirizzi ip maligni in cui dei criminali informatici hanno allestito una vera e propria trappola in grado di infettarci con i più svariati malware oppure raggirarci attraverso siti civetta che sono dei veri e propri coloni di quelli originali in modo che l’ignaro utente convinto di essere al sicuro sul proprio sito fornisca spontaneamente i propri dati di accesso.

Le “malattie” contraibili sono svariate, alcuni esempi:
* Dialer: questi programmi modificano il numero telefonico chiamato dalla connessione predefinita con uno a tariffazione speciale allo scopo di trarne illecito profitto all’insaputa dell’utente. (chi ha la dsl ne è immune)

* Backdoor: Sono dei programmi che consentono un accesso non autorizzato al sistema su cui sono in esecuzione senza che l’utente se ne accorga.

* Trojan e worm di tutti i tipi.

* ecc..

Iniziata una collaborazione con www.pianetapc.it che ha portato ad uno scambio di liste tra la nostra e la loro (lista per Outpost) in modo che la sicurezza di tutti migliori !
Grazie della collaborazione a erreale.

Ringraziamenti speciali a (in ordine alfabetico):
Chill-Out, Johnny Bravo, juninho85, Lazza84, Mausap

1 commento:

DPW ha detto...

E' possibile utilizzare una di queste liste per bloccare l'accesso al mio blog con Wordpress da parte di indirizzi IP pericolosi (per evitare spam, attacchi vari ecc) oppure non ha senso un'operazione del genere?